GLI INVESTITORI ITALIANI A LONDRA

Big Ben and red boxDa molti anni gli italiani sono una delle comunità più attive di investitori nel mercato immobiliare di Londra.

La felice combinazione di alti ritorni sul capitale investito, favorevole contesto fiscale, vicinanza all’Italia e elevata affidabilità del sistema legale inglese fa di Londra una delle destinazioni più apprezzate dai cittadini italiani che cercano investimenti sicuri e altamente redditizi nel settore immobiliare.

Questo fenomeno si e’ fortemente accentuato negli ultimi anni in coincidenza con la fase più acuta della crisi economica internazionale ed è particolarmente rilevante nella fascia alta del mercato.

Redbrick2009 – 2012: italiani quarto gruppo di compratori di proprietà di lusso a Londra 

Fra il secondo trimestre 2009 e il secondo trimestre 2012 gli italiani sono stati il quarto gruppo nazionale di acquirenti nel settore delle “Prime Location” londinesi (immobili con prezzo superiore a 1 milione di sterline, circa 1 milione e 250 mila euro) dopo gli inglesi, i russi e gli indiani, con il 3,5% delle compravendite complessive registrate nel triennio*.

White Stucco215 case di valore superiore a 1 milione di sterline comprate da italiani a Londra nel 2013 

Anche nel 2103 gli italiani si sono confermati la terza comunità di compratori non britannici a Londra di immobili con valore maggiore a 1 milione di sterline,con 215 acquisizioni e una somma totale investita (solo in questo particolare segmento del mercato) pari a 433 milioni di sterline (circa 518 milioni di euro)**. Al secondo posto, dopo gli inglesi, troviamo ancora una volta i russi (254 compravendite per un totale di 536 milioni di sterline) seguiti dagli indiani (221 transazioni, 449 milioni di sterline) e, per l’appunto, dai nostri connazionali.**

Londra ha uno dei mercati immobiliari più solidi e redditizi al mondo

3.800 italiani hanno comprato casa a Londra lo scorso anno

Secondo l’analisi effettuata dall’Istituto di studi e ricerche Scenari Immobiliari, i cittadini italiani che hanno deciso di comprare casa a Londra e nel Regno Unito nel corso del 2013 sono stati circa 3.800, cioè il 9% dei 42.300 che, complessivamente, hanno acquistato unità immobiliari all’estero lo scorso anno (+2% rispetto al 2012, quando erano il 7% del totale, e +4% rispetto al 2011). Quasi tutti gli acquisti si sono concentrati a Londra, con sporadiche acquisizioni a Cambridge e in altre cittadine universitarie inglesi***.

Secondo Scenari Immobiliari “in Europa continua ad aumentare il flusso di acquisti a Londra, dove il mercato residenziale sta vivendo un ottimo momento. Nell’ultimo anno i prezzi hanno segnato un aumento a due cifre e recentemente le zone più richieste, come Hammersmith e South Kensington, hanno visto una crescita del dieci per cento in poco più di un mese. La corsa all’acquisto a Londra è attribuibile alle ottime prospettive di crescita economica del Regno Unito e, soprattutto, alla crescente importanza strategica di Londra nel contesto economico globale. I principali istituti di ricerca britannici e internazionali ipotizzano incrementi delle quotazioni immobiliari consistenti anche nei prossimi anni. Inoltre, il governo inglese contribuisce a mantenere elevato l’interesse degli investitori stranieri per Londra, con l’approvazione di modifiche legislative e fiscali incentivanti e l’abbassamento dei tassi di interesse.***

* Fonte: London Residential Review, Autumn 2012, Agenzia Knight Frank
**Fonte: Ricerca Beechcroft Corporation basata sui dati del Land Registry (pubblicata il 10/02/2014)
***Fonte: “Acquisti di case all’estero da parte di italiani”, 1° Rapporto 2014, Istituto Scenari Immobiliare

Bottone contatto