Carcere e restituzione dei bonus per i banchieri inglesi scorretti

Nuove regole in UK contro i banchieri inglesi scorretti.

Banchiere arrestato Londra

Londra, 30 luglio 2014. Giro di vite della Banca d’Inghilterra contro i comportamenti rischiosi e, a volte, illegali degli Investment Bankers, gli “squali” che popolano la City di Londra e il distretto finanziario di Canary Wharf. La Prudential Regulation Authority  (l’Autorità di controllo sulla cautela nei comportamenti bancari) e il Financial Conduct Committee (la Commissione per l’etica finanziaria) della Banca centrale UK hanno reso note ieri le nuove regole relative alla distribuzione dei bonus e alle sanzioni previste per i banchieri inglesi che, con le loro azioni, mettano a rischio i risparmiatori o le loro stesse aziende. 

I due organismi hanno proposto, in particolare, di allungare il periodo di tempo che intercorre tra il momento in cui i bonus vengono assegnati e quello in cui sono effettivamente pagati. Attualmente, tale periodo varia tra 3 e 5 anni a seconda del livello del banchiere interessato. La nuova normativa, invece, prevede un minimo di 7 anni per i cosiddetti “Senior Bankers” (quelli, cioè, con più elevati livelli di responsabilità) e di 5 per tutti gli altri. Questo intervallo potrà essere ulteriormente allungato di tre anni nel caso in cui la banca sia sottoposta a indagine o conduca essa stessa una verifica interna sul comportamento dei suoi dirigenti.

I banchieri inglesi giudicati colpevoli di comportamenti illeciti o comunque scorretti dovranno inoltre restituire i loro bonus, anche se già incassati, fino 7 anni dopo la loro assegnazione. Si sta discutendo se allungare ulteriormente questo periodo nel caso in cui la banca sia indagata per ragioni legate all’attività dei suoi dirigenti.

La Prudential Regulation Authority (PRA) e il Financial Conduct Committee (FCC) potranno infine avviare procedimenti penali nei confronti di banchieri inglesi ritenuti responsabili di azioni che hanno creato problemi alla loro banca e ai risparmiatori. I banchieri disonesti rischieranno fino a sette anni di carcere e una multa illimitata, proporzionata al danno creato.

Le nuove regole implementate dalla Bank of England sono al momento le più severe nell’intero panorama finanziario mondiale. Secondo Andrew Bailey, direttore generale del PRA, questi nuovi meccanismi sposteranno il livello della responsabilità dalle aziende ai singoli individui e contribuiranno a limitare i comportamenti negativi che sono stati alla base della recente crisi finanziaria internazionale. 

Anche in ambito finanziario, dunque, Londra si colloca all’avanguardia nel mondo.

Comprare casa a Londra è oggi la forma di investimento più sicura e redditizia al mondo.

Investire Londra è il punto di riferimento degli italiani che vogliono comprare casa a Londra e offre un servizio integrato e altamente professionale di consulenza immobiliare e ricerca delle proprietà nel mercato di Londra, assistenza legale specialistica e consulenza fiscale bilaterale italo – britannica.

Fonte: The Telegraph, 30 luglio 2014

Clicca qui per leggere l’articolo del Telegraph!

Bottone contatto

Related Posts

Nessun Commento.

commenta