Cresciuti del 16,4% in un anno i prezzi delle case a Londra

I prezzi delle case a Londra sono cresciuti del 16,4% in un anno

Tassa sulla casa

Londra, 29 luglio 2013. Per la prima volta negli ultimi 20 mesi, i prezzi medi delle case a Londra sono rimasti sostanzialmente invariati a giugno rispetto al mese precedente e la Capitale UK non è stata l’area del Regno Unito in cui si è registrato il maggior incremento di valore degli immobili residenziali mese su mese. E’ l’interessante conclusione che emerge dal rapporto pubblicato ieri del Land Registry for England and Wales (l’equivalente inglese dell’Agenzia del Territorio) che, come ogni mese, fa il punto sull’andamento del mercato immobiliare UK.

Land Registry Giugno 2014

Nonostante il modesto aumento dello 0,1% registrato tra maggio e giugno, però, Londra resta nettamente la regione inglese con il più alto livello di crescita dei valori immobiliari su base annua, con uno stupefacente incremento dei prezzi medi delle case del 16,4% rispetto a giugno del 2013 (era stato del 18,7% tra gennaio 2014 e gennaio 2013).

Anche in termini di valori assoluti, la differenza tra la Capitale e il resto del Paese è nettissima: il prezzo medio di una proprietà a Londra è pari a 437.608 sterline  (553.058 euro al cambio odierno) contro le 172.011 sterline (217.398 euro) del resto dell’Inghilterra e del Galles.

Aumenti medi immobili UK giugno 2014

La netta predominanza di Londra nell’aumento dei valori immobiliari è evidenziata anche dalla cartina relativa ai risultati registrati negli ultimi 12 mesi nelle varie contee inglesi, nella quale l’eccellente performance del mercato immobiliare della capitale spicca nettamente spicca su tutte le altre realtà del Paese

Aumenti medi immobili giugno 2014 per contee

Spostando l’analisi a livello di singoli Boroughs (Comuni) dell’area metropolitana londinese, il “quartiere” di Londra che a giugno ha fatto registrare l’incremento mensile più alto dei prezzi medi degli immobili è Hackeny, situato nella zona est della città (+4,2%).

In termini annuali, invece, il Rapporto del Land Registry conferma la tendenza che, negli ultimi due anni, ha visto aumentare maggiormente in termini percentuali i valori medi di alcune aree emergenti della periferia rispetto ai più tradizionali quartieri del Centro. I Boroughs in cui i prezzi medi delle abitazioni sono cresciuti di più negli ultimi 12 mesi sono infatti Waltham Forest (nord-est), con uno stupefacente +28,1% registrato tra giugno 2013 e giugno 2014, Lambeth (sud, +26,8%), Hackeny (est, +25,5%) Southwark (sud, +23%) e Lewisham (sud-est, +22%). Hammersmith & Fulham (il vibrante quartiere dell’ovest della Capitale inglese, collocato immediatamente a ridosso del prestigioso Borough di Kensington & Chelsea) è l’unica zona del Centro che ha registrato un aumento superiore al 20% nel corso dell’ultimo anno (+21,6%).

Meno travolgente, ma pur sempre estremamente significativo  (soprattutto tenendo conto degli altissimi valori in gioco) è stato l’incremento dei prezzi nelle zone più famose ed esclusive di Londra. Westminster è stato il “primo” tra i quartieri del Centro in termini di apprezzamento dei valori immobiliari: un +17,1% che, calcolato su un prezzo medio delle proprietà di 984.344 sterline (1.243.860 euro) significa una plusvalenza di 212.700 euro in soli 12 mesiKensington & Chelsea segue a poca distanza con un +15,1% che, parametrato alle 1.313.633 sterline (1,660,027 euro) del valore medio di un immobile nel quartiere più “regale” di Londra, implica un “guadagno” netto di 250.664 euro.

Aumento valori immobiliari quartieri di Londra

Come al solito, la fotografia mensile del mercato immobiliare inglese prodotta del Land Registry offre molti spunti di riflessione.

La prima è che, in barba alle tante voci internazionali (spesso non del tutto disinteressate), viene smentita clamorosamente l’esistenza di qualsiasi bolla immobiliare a Londra. Dopo la straordinaria corsa al rialzo dei prezzi registrata nell’ultimo anno e mezzo in concomitanza con la ripresa generale dell’economia UK (cresciuta dell’1,9% nel 2013 e in predicato di crescere del 3,1% nel 2014), i valori medi degli immobili residenziali nella Capitale UK si stanno infatti assestando su tassi di incremento medi assolutamente fisiologici per una città che cresce al ritmo di 100 mila nuovi abitanti all’anno (!) che soffre da anni di una clamorosa sproporzione tra domanda e offerta di immobili e che è indiscutibilmente il mercato-rifugio più importante e internazionalizzato del mondo

La seconda riflessione è che, se si vuole pensare a un investimento immobiliare a Londra e non si dispongono delle cifre necessarie a comprare a Kensington, Chelsea, Mayfair e Belgravia (che restano indiscutibilmente le migliori in termini di solidità di lungo periodo e capital gain assoluto) tante altre zone “up and coming” della Capitale UK offrono comunque opportunità estremamente interessanti. L’aumento in alcuni casi insostenibile dei prezzi nelle zone più esclusive sta infatti spingendo sempre più all’esterno dell’area centrale i milioni pendolari e professionals che, da sempre, guidano il mercato immobiliare medio della Capitale UK. Per scegliere l’area in cui investire una buona traccia può essere, dunque, quella delle nuove infrastrutture di trasporto (come, ad esempio, Crossrail) in fase di costruzione nella Capitale inglese, che stanno determinando un’impennata dei valori degli immobili nelle zone toccate dal loro passaggio, presente o futuro.

Comprare casa a Londra è oggi la forma di investimento più sicura e redditizia al mondo.

Investire Londra è il punto di riferimento degli italiani che vogliono comprare casa a Londra e offre un servizio integrato e altamente professionale di consulenza immobiliare e ricerca delle proprietà nel mercato di Londra, assistenza legale specialistica e consulenza fiscale bilaterale italo – britannica.

Clicca qui per leggere il rapporto integrale del Land Registry for England and Wales!

Bottone contatto

Related Posts

0 Commenti

commenta