Il PIL del Regno Unito cresce dello 0,8% nei primi tre mesi del 2014

Il PIL del Regno Unito cresce dello 0,8% nei primi tre mesi del 2014 

Dopo il Fondo Monetario internazionale e la CBI (la Confindustria britannica) anche l’Office for National Statistics (l’Istat inglese) conferma  il momento di piena ripresa dell’economia UK. Secondo i dati diffusi ieri dall’ONS, nei primi tre mesi del 2014 il PIL del Regno Unito (GDP in inglese, Gross Domestic Product) e’ cresciuto dello 0,8%. Si tratta del quinto trimestre consecutivo di crescita e, in termini di aumento anno su anno (2014 su 2013) dell’incremento piu’ alto registrato dal 2007.

Nonostante questi dati, il valore complessivo del PIL britannico rimane ancora inferiore al dato pre-crisi (2008-2009). Questo spiega perche’, nonostante gli ottimi risultati degli ultimi 12 mesi in termini di crescita e calo della disoccupazione, la Bank of England ha recentemente annunciato che non tornera’ ad alzare a breve il tasso ufficiale di interesse interbancario (Official Bank Rate) fermo allo 0,5% da maggio 2009.

Disaggregando l’analisi, il settore manifatturiero e’ quello che ha registrato il maggior incremento nel periodo (+1,3%). I servizi, che generano circa un terzo dell’intero PIL UK, sono cresciuti dello 0,9%. Le costruzioni, complici anche le inondazioni che hanno flagellato larghe parti della Gran Bretagna a gennaio e febbraio, hanno visto un aumento dello 0,3%, mentre l’agricoltura e’ stato l’unico dei quattro grandi comparti produttivi a subire una flessione nel trimestre (-0,7%). Anche su quest’ultimo dato ha ovviamente inciso il pesante maltempo del periodo invernale.

Fonte: BBC News Business, 29 aprile 2014

Clicca qui per leggere l’articolo su questa notizia pubblicato su BBC News Business!

Bottone contatto

 

 

Nessun Commento.

commenta