estensione della durata del lease

E’ sempre possibile chiedere un’estensione della durata del Lease, ma questa è soggetta all’accordo con il Freeholder/Landlord ed è comunque a titolo oneroso (si deve, cioè, pagare un Premium al Landlord).

La legge inglese (1993 Leasehold Reform Act) prevede che, dopo due anni di possesso dell’immobile (anche se lo stesso viene affittato) si ha il diritto legale di chiedere e ottenere l’allungamento del proprio Lease. Se non si trova un accordo bonario col proprietario dell’edificio, è possibile avviare una procedura legale presso il Lease Valuation Tribunal (LVT) competente in materia di Lease e titolato a determinare il giusto prezzo dell’estensione secondo parametri di mercato.

E’ importante sapere che, sotto gli 80 anni e 364 giorni, il costo dell’estensione del Lease diventa per legge assai più elevato.

Quando ci si avvicina a questa scadenza, dunque (indicativamente intorno a 83 anni) è opportuno avviare formalmente le procedure di allungamento nei confronti del proprio Landlord, in modo da trovare un’intesa amichevole o chiedere al LVT di dirimere la controversia prima del superamento della soglia degli 80 anni.

Bottone contatto