Cresciuta del 10% la costruzione di case in Inghilterra nel 2104

Cresciuta del 10% la costruzione di case in Inghilterra nel 2014

costruzione di case in inghilterra

Londra, 23 febbraio 2014. E’ sempre piu’ boom dell’edilizia nel Regno Unito, settore che sta progressivamente ritornando ai livelli antecedenti alla crisi economica del 2008 e 2009. Secondo il rapporto diffuso nei giorni scorsi dal Dipartimento per le Autonomie e le Comunita’ Locali del Governo UK, tra gennaio e dicembre 2014 sono stati avviati 137.010 nuovi progetti di edilizia residenziale in Inghilterra (+10% rispetto al 2013) e completate 118.760 nuove abitazioni (+8%). 

In termini assoluti, si tratta di un dato ancora inferiore del 25% rispetto al picco di 183.600 nuove abitazioni avviate in Inghilterra nel corso del 2007, ma superiore dell’82% rispetto al livello piu’ basso toccato nel 2009 (75.000 nuove unita’). 

Costruzione di case in Inghilterra - andamento annuale 2001 - 2014

Clicca qui per leggere l’intero rapporto sull’attivita’ edilizia in Inghilterra diffuso del Department for Communities and Local Government.

La notizia e’ stata salutata con favore dalla Home Building Federation (HBF), l’equivalente britannica dell’ANCE e della Confedilizia, secondo la quale la crescita nella costruzione di case in  Inghilterra ha portato a alla creazione di 100.000 nuovi posti di lavoro nel solo settore edilizio.   

Steward Baseley, Direttore Generale della HBF, ha pero’ ricordato che le abitazioni costruite in Inghilterra sono ancora di gran lunga inferiori rispetto alla domanda di alloggi costantemente proveniente dal territorio e, pur confermando l’utilita’ del progetto Help-to-Buy messo in campo due anni fa dal Governo UK per favorire l’acquisto di abitazioni da parte dei cosiddetti “first time buyers”, ha puntato il dito contro le difficolta’ procedurali ancora esistenti in molte zone del Paese  per ottenere i permessi di costruzione.

Guardando alle aree dell’Inghilterra in cui l’attivita’ edilizia e’ stata maggiormente attiva nel corso degli ultimi 12 mesi, si notano, infatti, grandi differenze a livello locale e regionale.

Secondo il rapporto, le zone in cui si e’ registrato il maggior numero di nuovi progetti edilizi avviati sono stati il corridoio che corre lungo l’autostrada M1 verso il Sud Gloucestershire e la Cornovaglia, la fascia costiera meridionale del Paese e le aree della cosiddetta “cintura verde” posta a nord di Londra lungo le contee di Bedfordshire, Cambridgeshire, Northamptonshire e Leicestershire (vedi foto sotto) 

Legenda:
In verde le aree in cui si e’ registrata una crescita nell’avvio di nuovi progetti edilizi tra 2013 e 2014.
In crema le aree in cui si e’ regitrato un calo nell’avvio di nuovi progetti.

Costruzione di case in Inghilterra - nuove edificazioni 2013 - 2014

In termini di progetti completati, i numeri piu’ elevati nel corso del 2014 si sono registrati nella zona est di Londra, nella “cintura verde” a nord di Londra compresa tra Bedfordshire, Cambridgeshire, Northamptonshire e Leicestershire, attorno all’area di Norwich (Norfolk), nel Devon e nell’Hampshire (vedi foto sotto).

Legenda:
In verde le aree in cui si e’ registrata una crescita nel completamento di nuovi progetti edilizi tra 2013 e 2014.
In crema le aree in cui si e’ regitrato un calo nel completamento di nuovi progetti.

Costruzione di case in Inghilterra - progetti completati 2013 - 2014

Questi dati, che seguono quelli relativi alle prospettive di crescita dell’economia e al costante aumento dell’occupazione in UK diffusi nei giorni scorsi, confermano come il Regno Unito sia oggi il Paese ideale in cui investire, anche e soprattutto in campo immobiliare.

RE/MAX Investire Londra è il punto di riferimento degli italiani che vogliono affittare e comprare casa a Londra e offre un servizio integrato di consulenza immobiliare, stima, ricerca, vendita e gestione delle proprietà, assistenza legale specialistica e consulenza fiscale bilaterale Italia – UK.

Bottone contatto

 

Related Posts

Nessun Commento.

commenta